23 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche
LA DELUSIONE FINALE

1° DIVISIONE - CFRANCO VOLLEY - L´ACQUA E´ POCA .... E LA PAPERA NON GALLEGGIA !!!

20-11-2015 16:52 - News Generiche
Una canzone di Edoardo Bennato si intitolava "L´acqua è poca e la papera non galleggia" quel titolo riassume il momento che sta passando la 1° Divisione allenata da Coach "Pep" Politi.
Infatti come noto, la squadra, a pieno organico, è composta da 10 atlete, ivi compresi due liberi di ruolo, e in quel di Ponticelli , a causa di problemi vari, nostro malgrado sono scese in campo solo otto atlete compresi i due liberi, e quindi nell´impossibilità assoluta di fare cambi
Considerato inoltre che in organico avevamo solo 1 palleggiatore, un centrale e quattro attaccanti, è facile capire quali sono stati i problemi principali.per mister Politi.
L´allenatore ha cercato di ovviare a questo deficit stravolgendo l´abituale tipo gioco, ovviando con degli accorgimenti tattici che portavano gli attaccanti ad alternarsi durante il set nel ruolo di centrale e di conseguenza anche in quello di opposto e banda. Naturalmente questo modo di giocare estemporaneo e mai provato prima, faceva si, che il primo set , pur giocato e vinto abbastanza bene andasse a momenti alterni.
Per assurdo l´aver vinto il primo set, si dimostrava deleterio, infatti forse Capitan Bontà e la sua ciurma perdevano concentrazione e uscivano sconfitte nel 2° set.
Nella terza frazione di gioco, l´orgoglio, la caparbietà e soprattutto la voglia di non perdere il Derby contro le cugine, faceva si che le bianco-celesti partissero a spronbattuto ed arrivassero addirittura a condurre il set per 16 a 5.
Purtroppo a quel punto accadeva l´imponderabile, il tecnico della Perla cercava giustamente di rimediare la situazione con i cambi (beato lui che li poteva fare) e, riusciva, principalmete con l´ingesso di un centrale alto e fresco, a far vacillare le certezze delle Castelfranchesi, che, forse convinte incosciamente di aver gia vinto il set, crollavano fino a perderlo per 29 a 27.
Nel quarto set, la stanzezza, mista alla delusione, lasciava il posto allo sconforto e la confusione di gioco regnava incontrasta.
Forse, in questa situazione sarebbe stato sufficiente poter fare uno o due cambi per tornare in partita ma tutto ciò non era materialmente possibile e quindi l´epilogo della partita era ormai scontato
Naturalmente quanto sopra non toglie niente ai i meriti agli avversari, ma lascia a noi l´amarezza di aver perso il primato non potendolo difendere con la squadra al completo.
Il campionato però è lungo ed equilibrato e gia da sabato contro gli ospedalieri dovremo ripartire come sappiamo fare.



Fonte: La società - fd

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio